Firenze Italy
+39 3343284050
cmpress.it@gmail.com

Calcio a 5 C1: Gli episodi puniscono una buona Midland contro il Livorno; il 10 marzo iniziativa rossoblu di aiuto al popolo ucraino

Calcio a 5 C1: Gli episodi puniscono una buona Midland contro il Livorno; il 10 marzo iniziativa rossoblu di aiuto al popolo ucraino

CAMPIONATO C/1
MIDLAND G.S. 3
LA 10 LIVORNO 4

Marcatori: 9° e 21 p.t. Benfatto (M), 14° p.t. Pedani rig. (L), 24° p.t. Raddi (L); 6° s.t. Celli (M), 7° e 13° s.t. Pedani (L).

Midland G.S.: 1) Becherucci, 2) Tempesti, 3) Fizialetti, 4) Mitrado, 5) Celli, 6) Bonini, 7) Pini, 8) Barbato, 9) Benfatto, 10) Biagiotti, 11) Bonifacio, 22) Casini. All. Dino Del Re

La 10 Livorno: 1) Vernace, 2) Sireno, 3) Stara, 6) Pedani, 7) Raddi, 8) Principato, 9) Gani, 11) Bartolucci, 13) Colucci, 15) Ananias, 16) Bruna. All. Francesco Agosti

Per la Midland una buona partita giocata almeno alla pari contro la quarta forza del campionato ma, alla fine dei giochi, nessun punto per i padroni di casa per risollevarsi nella classifica del campionato anche se la squadra appare in ripresa.
Per lunghi tratti i rosso-blu hanno giocato anche meglio dei più quotati avversari ma hanno vanificato il tutto commettendo errori da cui sono scaturiti tutti e quattro i gol al passivo.
Iniziano molto bene i padroni di casa e già al 2° potrebbero passare in vantaggio con un bel servizio di Celli per capitan Biagiotti.
Dopo una bella uscita di Becherucci su Principato, fiorentini ancora vicini al gol: bella azione in velocità sull’asse Celli, Biagiotti, Pini, ma la conclusione in diagonale non trova lo specchio della porta.
Il vantaggio è però nell’aria. Al 9° Bonifacio conquista palla e in slalom sconquassa la difesa avversaria liberando Benfatto che non ha difficoltà a superare Vernace.
Midland in controllo fino all’invenzione di Pedani che con una magia si libera in area. Mitrado è in ritardo e lo stende da dietro. Rigore inevitabile che lo stesso Pedani trasforma.
Il pari non ferma i rossoblu che ci riprovano al 20° quando Celli scodella per Mitrado ma la conclusione a porta vuota finisce incredibilmente fuori. Questa volta, gol sbagliato, gol segnato. Un minuto dopo è infatti Pini ad assistere Guly Benfatto e il bomber dell’Under 21 firma la sua doppietta personale. Anche questo vantaggio fiorentino dura poco. Una puntata senza grosse pretese di Raddi inganna Becherucci.
Prima del riposo bella combinazione Pini-Barbato con pallonetto fuori di poco del fantasista rossoblu e sull’altro fronte riscatto di Becherucci su un nuovo tentativo di Raddi. A metà gara il risultato di parità sta oggettivamente stretto ai ragazzi di Dino Del Re.
Al rientro in campo sembrano più pimpanti i nero-oro che si fanno pericolosi con il solito Raddi fermato da una bella uscita del portiere fiorentino. Allo scoccare del 6° minuto, torna in vantaggio la Midland. Federico Pini, evidentemente a suo agio nel ruolo di assist-man, serve di testa Gigi Celli che elude l’uscita di Vernace e deposita in fondo al sacco portando per la terza volta in vantaggio i padroni di casa. Ma non c’è tempo neanche per esultare. È lo stesso “ex Firenze” a commettere una leggerezza per lui non abituale. Il suo retropassaggio è intercettato dal rapidissimo Pedani che non ha difficoltà a riportare i suoi in parità.
Minuto dodici, dalla possibilità di riallungare per la Midland grazie a una caparbia azione di Bonini conclusa fuori da buona posizione a un’altra palla persa che innesca il contropiede livornese. Pericolo che sembra sventato dalla chiusura di Becherucci in angolo ma proprio dal corner battuto da Raddi è ancora il diciannovenne Tommaso Pedani a farsi trovare pronto per la sua tripletta personale e per il primo vantaggio labronico che poi risulterà decisivo.
Nell’ultimo quarto di gara la Midland ci prova anche se, inevitabilmente, si scopre e rischia sulle conclusioni di Raddi e Sireno. Al 28°conclusione perfetta di Tancredi Bonifacio. Vernace è nettamente battuto ma il palo della porta ospite impedisce ai fiorentini di conquistare un punto ampiamente meritato sul campo.

Tutte in trasferta le Rappresentative giovanili della Midland in questo ultimo fine settimana, ma la prossima sarà la più importante ed è già vinta ancor prima di partire, riguarderà infatti un’iniziativa per aiutare il popolo Ucraino.

Una delegazione Midland composta dal DG Robuschi, l’allenatore Setzu e due giocatori della prima squadra Pini e il capitano Biagiotti, con i due amici ucraini, partiranno giovedì 10 marzo in nottata alla volta del confine ucraino con la Romania per raggiungere un centro di raccolta di generi di prima necessità da donare alla popolazione in difficoltà. Da un’iniziativa interna di raccolta nata per aiutare un amico ucraino, sboccia un grande gesto di generosità. Se qualcuno volesse donare cibo (non deperibile) o medicinali può lasciarli fino a giovedì alle ore 12, presso l’impianto sportivo Sancat in via del Mezzetta a Firenze, presso la sede Midland in Via Pagnini o presso l’agenzia immobiliare Robuschi in piazza Edison sempre a Firenze. Per informazioni 335 1240937.

Anche sul campo la Midland si è distinta con tre buone prestazioni. L’Under 19 di Barbato domina, ma non va oltre il pareggio, sconfitta di misura per l’Under 17 nel “fortino” di Portoferraio ed ennesima “passeggiata” delle “mimme terribili” di Stefano Grassi.

Campionato Under 19
Scintilla 1945 2
Midland G.S. 2
Marcatori Midland: Tarantino, Cannito.

Scintilla e Midland insieme per la pace!
Dopo le due sconfitte con le “corazzate” Tau e Vigor i ragazzi del prof. Barbato erano chiamati a mettere fieno in cascina per la volata finale che può valere il terzo posto nella regular season. Niente da recriminare sulla prestazione dei rosso-blu se non la mancata finalizzazione delle tantissime occasioni create che ha impedito di conquistare l’intera posta in palio. Si torna così da Pisa con un solo punticino, ma con la conferma che questa squadra può davvero giocarsela con tutti. Le reti portano la firma di Tarantino, che ottimizza una bella discesa di Tempesti, e di Cannito che conclude al meglio una sua azione personale. Particolarmente sfortunato Lazzarelli che per ben due volte colpisce i legni della porta avversaria. Nei secondi finali ancora Tarantino ha la palla del match-ball, ma il portiere dei padroni di casa sventa l’ultima minaccia.

Campionato Under 17
Elba 97 4
Midland G.S. 3
Marcatori Midland: Bruno (2), Vazzano.

C’è mancato veramente poco per i rossoblu per fermare in trasferta la quarta forza di questo campionato. Dopo un inizio con tre reti al passivo e un rigore parato, la Midland comincia a macinare gioco e accorcia le distanze quasi allo scadere del primo tempo. Nella ripresa gli ospiti prendono il comando delle operazioni e si portano addirittura in parità. Il finale è ricco di emozioni da una parte e dall’altra, ma sono gli Elbani a trovare il gol decisivo. Don Emmanuel Cerezuela è comunque rimasto molto soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi che hanno trovato, in quel di Portoferraio una grinta che non sempre sono riusciti a sfoggiare in altre circostanze.

Campionato Under 15 Femminile
Libertas Academy 1
Midland G.S. 9
Marcatori Midland: Crucillà (4), Peraldo (2), Zenunaj (2), Ciracì.
Libertas Academy: Meschi, Corpaccioli, Masini, Santori, Pierotti (c), Pieretti, Grassi.
All: Pugliesi
Midland: Ortiz Bajon, Peraldo (c), Ciracì, Sottili, Crucillà, Zenunaj, Raggi.
All: Grassi

Vittoria in quel di Lucca per le ragazze di mister Grassi che battono 9-1 la Libertas Academy grazie a una prestazione di alto livello.
Le rossoblu partono con il piede giusto, Crucillà mette a segno una doppietta nei primi cinque minuti e più volte va vicino al terzo gol. Occasioni anche per Peraldo e Ciracì, brave a impegnare Meschi, portiere della Libertas. Sul finale del primo tempo prima Zenunaj e ancora Crucillà portano il punteggio sul 4-0.
Nella ripresa il copione non cambia, la Midland fa la partita e crea tante occasioni da gol. Peraldo al dodicesimo minuto piazza la palla sotto l’incrocio, tre minuti più tardi Crucillà sigla il suo quarto sigillo personale. Negli ultimi dieci minuti di gara c’è spazio per il gol di Ciracì e per le reti di Peraldo e Zenunaj (doppietta per entrambe). La bella punizione di Pieretti, su cui Ortiz Bajon non può nulla, mette fine ad una partita vivace e corretta.
Mister Grassi soddisfatto a fine gara: “Brave le ragazze a tenere il ritmo alto e a imporre il gioco per tutti i 50 minuti, sono molto contento della prestazione e dell’atteggiamento visto in campo”.

Per informazioni per la raccolta per l’Ucraina potete chiamare il numero 335 1240937.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial